SCUOLA

Premi

Sono molti i premi ricevuti da allievi e diplomati nel 2017.

Partecipare a uno dei più importanti festival cinematografici internazionali è un sogno che alcuni allievi della Scuola di Cinema Luchino Visconti hanno potuto realizzare già al primo anno di corso. Cortometraggi e documentari realizzati nell’ambito della Scuola sono stati selezionati e premiati in diversi eventi collaterali della 74° Mostra del Cinema di Venezia. Gli studenti del primo anno Fulvio Testaverde, Andrea Angaroni e Francesco Gori con il cortometraggio “Jacqueline” hanno ottenuto il secondo posto al contest filmico “Il Futuro di Milano”, realizzato da Fondazione Ente dello Spettacolo per Giardini d’Inverno e promosso da China Investment S.r.l. In questa occasione è stato anche presentato il Corto collettivo realizzato dai neodiplomati della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti di Milano con i migliori video selezionati tra tutte le opere inviate nell’ambito del concorso. Il documentario “A mio padre” di Gabriel Laderas e Alessio Tamborini, elaborato durante il corso di Documentario serale e realizzato con il contributo del bando MigraArti 2017 del MiBACT ha vinto il premio MigrArti per la miglior sceneggiatura e sarà proiettato nella sezione “Alice nella città” del prossimo Festival Internazionale del Cinema di Roma, nonché trasmesso su Rai Uno a novembre. Il premio finanzia progetti cinematografici, di teatro, di danza, di musica con al centro le tematiche di integrazione e la promozione di iniziative dedicate alla pluralità culturale.
Il documentario "Epigenetica – Come il nostro corpo memorizza il mondo", del diplomato Paolo Turro, realizzato dalla Civica Scuola di Cinema in collaborazione con consorzio Epigen, ha ricevuto il Premio Filmagogia Cinema e Formazione” Venezia 2017, promosso dalla Fondazione Filmagogia per premiare i video che meglio rappresentano l’importante contributo del Cinema nei diversi momenti di formazione. A maggio il documentario è stato presentato alla sede del CRN di Roma dopo aver vinto in autunno il Best Student documentary Raw Science Film Festival di Los Angeles.

“Il fuoco degli uomini” di Gaetano Mastrocinque, neo diplomato al corso di regia e Michele Grossi, neo diplomato al corso di sceneggiatura della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti è stato tra i diciannove finalisti della II edizione del concorso I LOVE GAI – Giovani Autori Italiani nato da un’iniziativa SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori in collaborazione con Lightbox.
Le ultime due soddisfazioni in tema diffusione dei prodotti della Civica riguardano il documentario “L’Oro dei giorni”, prodotto dalla Civica e realizzato Lèa Delbés, Federico Frefel, Greta Nani, Michele Silva durante il corso di Documentario, tutorato da Giuseppe Baresi, Tonino Curagi e Anna Gorio. Il documentario ha ricevuto Domenica 8 ottobre la Menzione Speciale della Giuria della terza edizione del Festival Internazionale del documentario Visioni dal mondo.
Mentre grosse aspettative riguardano il cortometraggio di animazione “Under the skin” realizzato sulle musiche di Luigi Suardi (Civica Scuola di Cinema Claudio Abbado – Corso di Musica per le Immagini) dalla nostra diplomata di Digital Animation Elena Meneghetti che verrà proiettato in questi giorni in concorso al Festival Internazionale Anim’est di Bucarest.

A questi ultimi riconoscimenti si uniscono molte soddisfazioni che hanno costellato l’anno 2016/2017 di Fondazione Milano.
All’inizio di luglio il più importante premio letterario italiano, il premio Strega, è andato al libro “Le otto montagne” pubblicato da Einaudi e scritto da Paolo Cognetti, diplomato in Sceneggiatura e ora docente della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti. Il libro aveva già conquistato, il 13 giugno, il Premio Strega Giovani.

Tornando all’ambito cinematografico, è stato un anno particolarmente ricco di soddisfazioni per i documentaristi che hanno collezionato risultati in ambito nazionale e internazionale.
A novembre, “Who is the superhero?” corto di Antonino Valvo, diplomato e collaboratore della Civica Scuola di Cinema, ha vinto come miglior film al Trailer Film Festival in Indiana U.S.A. Ha collaborato al progetto anche Ramona Mismetti, diplomata e docente di Digital Animation. Sempre a novembre Alessandro D'Onghia con il suo lavoro per l’azienda azienda Fluid-o-Tech ha ricevuto al Premio Pubblicità progresso il premio speciale del concorso "Regista d'impresa", la campagna cross mediale di comunicazione promossa da Assolombarda, quest’anno dedicata al metalmeccanico e al meccatronico.
Il documentario del diplomato Claudio Casazza “Un altro me” ha vinto il Premio del Pubblico al Festival dei Popoli in collaborazione con il premio MYMOVIES.It – Il cinema dalla parte del pubblico. Mentre all’ultima edizione del Filmmaker Festival, a dicembre 2016, “I compagni sconosciuti”, documentario realizzato da Lorenzo Apolli, diplomato al corso di documentario, si è aggiudicato il secondo premio nella sezione Prospettive.
Nel mese di aprile, "Ferruccio. Storia di un Robottino" viene premiato all'Utah Film Award. Nel troupe del film, che ha vinto il premio come miglior cortometraggio, numerosi docenti e diplomati della Civica Scuola di Cinema tra cui: Antonino Valvo, Luca Sabbioni, Ramona Mismetti, Maddalena Oppici, Fabio Possanzini e Davide Botturi.
A maggio al Festival di Valdarno Fedic, il Giglio Fiorentino D’Argento per la miglior fotografia è andato al diplomato Francesco Di Pierro per il film “Moby Dick” di Nicola Sorcinelli. Sempre per la fotografia è da segnalare Andrea Mammoliti, diplomato del corso di ripresa e direttore della fotografia del corto "Il Nostro Piccolo Segreto", vincitore del Primo Premio al Concorso "La ricerca nel quotidiano". Al Pietrasanta Film Festival Marco Musso con il film "Samanta" e Michele Greco con il film "Natalie" sono stati premiati nella sezione riservata alle scuole.
A giugno, il documentario contro la violenza sulle donne “L'amore che sbrana”, prodotto dalla Civica Scuola di Cinema e diretto da Mariella Bussolati diplomata nel 2013, ha vinto il Best documentary all'Eurovision Palermo Film Festival, che si aggiunge alle precedenti segnalazioni al New York festival of New Cinema e al Roma Cinema Doc. Al Working Title Film Festival, il documentario “I Giganti della Montagna” di Silvia Berretta, diplomata del corso di Videoreporter nel 2016, ha vinto il Premio Campo Lungo, promosso in collaborazione con Coldiretti Vicenza.
Guglielmo Trupia e Chiara Tognoli hanno curato il montaggio del documentario “Yvonnes” di Tommaso Perfetti che si è aggiudicato il Premio della Giuria "George" come Film più Innovativo nella categoria Mediometraggi alla 48a edizione del prestigioso Festival Vision du réel a Nyon.
In luglio, il corto in in stop-motion “I mostri non esistono” dei diplomati Ilaria Angelini, Luca Barberis Organista e Nicola Bernardi, si è aggiudicato il premio del pubblico per il Miglior Cortometraggio e il Premio Qualità FriulAdria per l’animazione offerto dal Gruppo Cariparma Crédit Agricole alla XIV edizione del FMK International Short Film Festival di Pordenone. Il corto sarà presente in concorso, solo nel prossimo mese, a ben 7 festival internazionali, tra cui i prestigiosi ISFVF di Pechino e Etudia&Anima di Cracovia.Il cortometraggio è accompagnato da una colonna sonora realizzata dagli studenti del corso di Musica per l’Immagine della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado Cristian Labelli e Simone Di Leonardo.