CORSI ANNUALI SERALI

Sceneggiatura

Formazione permanente - Lifelong learning

CORSI ANNUALI SERALI

Sceneggiatura

Formazione permanente - Lifelong learning

Corso serale di Sceneggiatura

Descrizione corso

Scrivere per il cinema – e sempre più negli ultimi anni per la serialità – è portare la scrittura creativa in territori differenti da quella letteraria o poetica, creando uno “sguardo” capace di diventare narrazione cinematografica.

Il corso è costruito per fornire gli strumenti per trasformare la passione e l’attitudine alla scrittura in capacità di scrivere per immagini. Si approfondiscono i principali aspetti del processo creativo nei differenti formati testuali e infine, nella loro “presentazione” al mondo produttivo.

Il corso intende sviluppare sensibilità e immaginario, capacità nella pratica della scrittura e conoscenza dell’aspetto della fattibilità economica anche attraverso un laboratorio comune al corso di produzione che porta alla realizzazione di un dossier produttivo di alcuni progetti di scrittura originali, sviluppati durante il percorso didattico.

Il processo creativo
I principi della sceneggiatura: fondamenti di scrittura creativa tra immaginario, miti, archetipi e il sistema dei generi.

La stesura
Tecniche di scrittura. Dall’idea al soggetto, alla scaletta fino alla stesura finale, servendosi anche dell’analisi di sceneggiature esistenti e con prove di adattamento da testi letterari. A seguire lezioni sulla funzione della scena, la sequenza, motivazione esteriore ed interiore dei personaggi.
Teoria della sceneggiatura. Individuare la struttura del film, il conflitto drammatico, i personaggi, il dialogo. Sempre con riferimenti ed esempi da copioni e film realizzati.
Laboratorio con attori. Una serie di incontri con attori professionisti, tenuti da un docente della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi: attraverso prove di recitazione si verificano l’efficacia dei dialoghi e la logica delle scene scritte dagli studenti.

Il mercato
Uno sceneggiatore deve avere la conoscenza di base della produzione e del mercato dell’audiovisivo italiano; per questo sono previsti incontri sul ciclo produttivo, i finanziamenti, la presentazione di un progetto e il reperimento dei fondi necessari per avviare lo sviluppo e la produzione di un progetto scritto.

La pratica
Nella seconda parte dell’anno scolastico, ha inizio un laboratorio di scrittura che prevede la stesura di una sceneggiatura (di un cortometraggio) nelle sue varie fasi: l’idea e il concept, la scaletta, il trattamento, la scena. Alcuni di questi progetti verranno scelti dai docenti del corso di Produzione cinematografica per creare dei dossier produttivi all’interno di un apposito laboratorio di produzione comune ai due corsi.

Per gli aspiranti sceneggiatori è previsto anche un breve laboratorio di ripresa: un’introduzione all’uso della camera per la sperimentazione in prima persona della messa in scena e della pratica del linguaggio audiovisivo.

Gli studenti del corso producono numerosi progetti di scrittura durante l'anno scolastico. Questi progetti, possono essere presentati dagli studenti, una volta diplomati, sia ai bandi extracurriculari della Scuola –organizzati ogni anno, nei periodi di interruzione della didattica per le vacanze natalizie e pasquali – che a concorsi esterni di scrittura in accordo con la Scuola.

Sono a disposizione degli studenti i programmi di videoscrittura.

Le competenze acquisite durante il corso permettono agli studenti di creare ed elaborare progetti compiuti da presentare a concorsi per concept, soggetti e sceneggiature e di avvicinarsi al mondo dell’audiovisivo in differenti ruoli professionali: sceneggiatori e autori.

I posti disponibili per il corso di Sceneggiatura vanno fino ad un massimo di 14.

Vi accedono quanti superino un esame di ammissione e dimostrino di possedere attitudine nella pratica della scrittura e piacere nello svolgerla, ottima padronanza della lingua italiana, necessità narrative e comunicative e attenzione e curiosità per le realtà culturali, sociali ed umane.

L'esame di ammissione consiste in una prova di scrittura creativa a partire da indicazioni date e un successivo colloquio attitudinale che verte sulla prova consegnata, sul curriculum vitae e sulle motivazioni che portano il candidato a scegliere di volere frequentare proprio il corso in oggetto.
La prova di scrittura si terrà il 16 settembre 2019 alle ore 18.00. La convocazione è unica per tutti i candidati, la mancata presentazione equivale a rinuncia.
I colloqui si terranno nei giorni seguenti, con un calendario di convocazione per singoli candidati.

Le iscrizioni all'esame di ammissione si aprono il 3 giugno e si chiudono il 9 settembre 2019. Le prove d'ammissione si svolgono dal 23 al 30 settembre 2019. Gli esiti delle ammissioni saranno pubblicati sul sito il 2 ottobre 2019.

Procedura d'iscrizione all'ammissione
Entrare nella pagina iscrizioni a partire dal link a destra nella corrente pagina, compilare l’anagrafica, scaricare e compilare il questionario motivazionale.

Documenti obbligatori da caricare:

  • questionario compilato, esclusivamente in formato .pdf, dimensione max 2 Mb
  • foto 7/9 (tipo foto tessera), 180x200 px, formato .jpg
  • curriculum vitae, esclusivamente in formato .pdf, dimensione max 2 Mb
  • eventuale certificazione DSA in corso di validità
  • permesso di soggiorno per studenti stranieri extra comunitari

Il pagamento della quota di € 60 può essere effettuato tramite carta di credito o tramite MAV (che va generato durante la procedura di iscrizione e che può essere pagato sia in banca allo sportello che in home-banking).
Si fa presente che in caso di richiesta di sostenimento di due prove d'ammissione (per esempio sia ad un corso serale che al corso triennale) la seconda quota viene scontata del 30%.

Iscrizione al corso
Se ammessi, a partire dalla data di comunicazione dell'avvenuta ammissione si hanno 7 giorni per perfezionare la propria iscrizione. Si prevede una lista d'attesa in caso di rinunce: allo scadere dei 7 giorni i posti eventualmente rimasti liberi saranno distribuiti in ordine di graduatoria.

Le lezioni del corso serale di Sceneggiatura si svolgono 3 o 4 volte la settimana, dal lunedì al giovedì, dalle 18.00 alle 22.00. Il calendario si sviluppa solitamente da fine ottobre fino al giugno dell’anno successivo.

Frequenza
Il corso serale di Sceneggiatura è un corso di formazione professionale che come tale risponde ai criteri di frequenza definiti dalla Regione Lombardia.
La frequenza al corso è obbligatoria. Sono consentite assenze fino ad un massimo del 20% del monte ore annuale, superato il quale decade il requisito di idoneità per l'attestazione finale di competenza.

Il corso è un corso di formazione professionale: Formazione permanente, autorizzato dalla Regione Lombardia e rilascia un attestato di competenza ai sensi della legge regionale n. 19/07, relativo al profilo professionale di Sceneggiatore.

L’incontro tra la formazione e il mercato dell’audiovisivo è favorito dal Servizio di Job Placement/Avviamento al lavoro. Il Servizio, attraverso uno stretto raccordo con la docenza, gli studenti e le realtà produttive, svolge un’azione di consolidamento dei rapporti con le case ospitanti e promuove nuovi contatti grazie ad un’attività di sviluppo sul territorio.
Gli studenti in corso possono svolgere tirocini curriculari così come gli studenti diplomati hanno facoltà di inserirsi in contesti lavorativi attraverso l’erogazione di tirocini extra curriculari presso case di produzione, emittenti televisive, società di post produzione, videonoleggi, agenzie pubblicitarie e altro.
Alcune delle realtà con cui la Scuola collabora sono: Rai, Sky, Magnolia, Fremantlemedia Italia, Yam112003, Edi Effetti Digitali Italiani, Indiana Production, 3Zero2, Gut Smemoranda, FTM di Fatma Ruffini, Magnitudo.

Avviamento al lavoro
L’ Avviamento al lavoro si estende ai neo diplomati e si attiva su richiesta da parte delle realtà produttive che intendono inserire nel proprio team giovani professionisti.
Negli anni, diversi neo diplomati hanno avuto l’opportunità di entrare in contesti professionali tramite i contatti attivati dalla Scuola. Le ultime società che hanno formalizzato il rapporto di lavoro sono Magnolia, 3Zero2, Edi, Gut Smemoranda, Magnitudo, Badeschi film, You Are.

La quota per sostenere l'esame d'ammissione è unica ed uguale per tutti ed è di € 60.
Nel caso si sostengano due esami di ammissione a due differenti corsi della Scuola, la seconda quota avrà lo sconto del 30%.

La quota del corso è calcolata in base al reddito dello studente, attestato da dichiarazione ISEE standard. Per l'anno accademico 2019-2020 la quota minima è di € 850,00, quella massima di € 1.650,00.
Si fa presente che la quota del corso viene suddivisa in due pagamenti ravvicinati: l'anticipo da versare al momento dell'iscrizione/immatricolazione e il saldo prima dello scadere dell'anno solare (dicembre dell'anno in svolgimento).

Sono previste penali in caso di ritardo nei pagamenti e l'allontanamento dal corso in caso di inadempienza. Inoltre le quote in base al reddito si applicano solo se la dichiarazione ISEE standard (valevole per l'anno in corso) viene consegnata nei tempi e nelle modalità che la Scuola stabilisce.

Il pagamento della quota può essere effettuato dalla propria pagina iscrizioni tramite carta di credito o tramite MAV (pagabile in banca allo sportello o in home-banking).

Per una simulazione approssimativa dell'ammontare della propria quota in base al reddito si clicchi qui

Corso Cinema Serale Sceneggiatura

Altri Corsi

Corsi annuali serali