DIPLOMA EQUIPOLLENTE ALLA LAUREA TRIENNALE
ARTE E TECNOLOGIA DEL CINEMA E DELL'AUDIOVISIVO

Produzione

biennio di specializzazione

Descrizione corso

La Produzione si occupa della preparazione, pianificazione e supervisione di qualsiasi aspetto abbia ricadute economiche e organizzative nella realizzazione di un progetto audiovisivo – dal lungometraggio cinematografico al format televisivo, passando per lo spot pubblicitario fino ai prodotti multimediali più contemporanei - permettendone la concreta fattibilità.

Il biennio del corso di Produzione coniuga la teoria con la pratica. Da una parte vengono ampliate e dettagliate tutte le conoscenze teoriche e tecniche su vari campi introdotte nel primo anno comune, formando gli studenti per le principali figure professionali di un set cinematografico e televisivo legate alla produzione (ispettore di produzione, direttore di produzione, location manager) e alla regia (aiuto regista, assistente alla regia, segretaria di edizione); dall’altra, questa conoscenza diventa effettivo apprendimento sul campo, all’interno di laboratori produttivi che attraversano tutti i generi dell’audiovisivo, anche i più moderni come quelli legati alla realtà aumentata e ai video VR 360°. L’elemento fondante di questo biennio è la creazione e la gestione di processi produttivi attraverso il lavoro di squadra, elemento caratteristico della produzione audiovisiva.

Superato il 1° Anno propedeutico in cui si sono ricevuti i rudimenti di tutte le professionalità coinvolte nella produzione audiovisiva, lo studente di Produzione entra nel vivo della formazione specifica del suo ruolo.

2° Anno

Aiuto regia
La figura principale che gestisce il set. Ne vengono analizzate mansioni e attitudini, dalla gestione delle tempistiche delle riprese fino alla definizione dell’ordine del giorno. Spoglio della scenaggiatura, piano di lavorazione, gestione delle comparse sono le materie per la formazione di questo ruolo professionale.

Continuità ed edizione
Un lavoro fondamentale per garantire la corretta continuità narrativa e visiva di un prodotto, per registrare ogni possibile indicazione avvenuta in ripresa e decisiva anche per la fase successiva del montaggio. Agli studenti vengono insegnate diverse competenze, dall’impostazione di un bollettino di edizione fino alla redazione del daily report.

Regia Tv e Format Tv
Si affrontano, in maniera prima teorica e poi pratica, tutti i ruoli professionali presenti in una produzione televisiva, definendo anche le dinamiche di lavoro presenti, giungendo alla realizzazione di regie televisive di format tv, opere teatrali e liriche, balletti.

Location Manager
Teoria e pratica della ricerca delle location più indicate alle riprese, sia in termini di corrispondenza con le richieste del committente, sia di praticità di realizzazione. Si affrontano anche le relazioni con i proprietari delle location e la richiesta di permessi pubblici.

Spoglio della sceneggiatura
Si gettano le basi della lettura produttiva di una sceneggiatura: partendo dallo spoglio del copione fino ad arrivare alla pianificazione delle riprese, il piano di lavorazione.

Movie Magic
Teoria e pratica della preparazione di un piano di lavorazione, attraverso l’utilizzo dell’apposito software, il solo utilizzato comunemente nell’industria cinematografica mondiale.

Casting
Ricerca e gestione, in tutti i suoi aspetti, degli attori di una produzione. Studio della contrattualizzazione base. Individuazione dei parametri di recitazione ottimali.

Produttore
Teoria e pratica del lavoro di produttore, dall’analisi storica del ruolo fino alla creazione e alla ricerca di un budget, la preparazione di un dossier produttivo, la compilazione dei bandi pubblici (nazionali ed europei) di finanziamento dei progetti audiovisivi.

Direttore di produzione
Una professione centrale nella realizzazione di un’opera, a partire dalla fase di preparazione fino a quelle successive: preventivi, contratti, analisi di modelli di budget e consuntivi, compensi e tassazione. Gestione, assieme all’aiuto regia, della prassi quotidiana del set cinematografico.

Laboratorio di produzione
Un’esercitazione che serve a testare le competenze acquisite dagli studenti nella parte più teorica del corso: attraverso la realizzazione di cortometraggi-videoritratto lo studente si sperimenta nei vari ruoli della produzione e comincia a gestire gli altri reparti tecnici (fotografia, audio, montaggio).

Producer Post Produzione
La figura che supervisiona la post produzione del prodotto audiovisivo, gestendo i rapporti con le varie parti in causa e verificando che le tempistiche vengano rispettate.

3° Anno

Gli studenti di produzione lavorano su differenti campi di produzione:

1. l’indirizzo Documentario, con la realizzazione di tre documentari (uno scientifico/sociale, uno di creazione ed uno multimediale), di due regie mobili multicamera e di un prodotto (contenitore speciale 1 - pubblicità) realizzato in collaborazione con enti e realtà esterni alla Scuola;

2. l’indirizzo Fiction, con tre cortometraggi di 5/10’ (di cui una serie tv), e un prodotto (contenitore speciale 2) in collaborazione con enti e realtà esterni alla Scuola.

Aiuto regia
Viene approfondito in maniera più pratica il ruolo dell’aiuto regia sul set, in particolare lavorando sulla gestione delle figurazioni e dei loro movimenti durante le riprese.

Continuità ed edizione
A seguito delle lezioni dell’anno precedente, gli studenti approfondiscono ulteriormente il lavoro di queste professioni, perfezionando le proprie conoscenze prima di utilizzarle sul campo nei progetti produttivi puramente fiction.

Produttore
Si affronta la gestione di un dossier produttivo, sia inerente alle classiche forme dell’audiovisivo - film e serie tv - che a quelle più moderne, come le web series o le installazioni multimediali (realtà aumentata, video VR 360°).
Si passa poi alla formazione completa sulla compilazione dei bandi per finanziamenti, italiani e europei.

Distribuzione
Il posizionamento del prodotto audiovisivo sul mercato: la creazione di un pressbook, la teoria della pubblicità del marketing applicati all’audiovisivo e i principali meccanismi distributivi in Italia.

Filmmaker
Divisi in vari ruoli, gli studenti lavorano alla realizzazione di cortometraggi a budget contenuto, seguendo le varie fasi della produzione, con particolare attenzione alla parte della preproduzione e del casting. Preparazione e realizzazione di una fiction con troupe leggera (tipologia Filmmaker).

Documentario scientifico/sociale
Gli studenti testano i vari ruoli produttivi all’interno di una produzione di stampo divulgativo, affrontando anche le esigenze e le aspettative del committente di turno.

Documentario di creazione
Le difficoltà di cogliere la realtà e di saperne controllare le imprevedibili dinamiche sono al centro del lavoro di produzione in una delle forme più attuali e in evoluzione del genere documentaristico.

Documentario multimediale
Dalla Virtual Reality fino ad installazioni sconfinanti nella video arte, gli studenti affrontano la gestione delle varie fasi di realizzazione di prodotti di grande contemporaneità e valenza sperimentale.

Regia Mobile
Eventi dal vivo, musicali, teatrali, operistici, sono al centro di un lavoro di organizzazione di riprese che prevede il lavoro su ambienti interni ed esterni per la realizzazione di una diretta.

Film da 5 minuti
Ogni studente riveste un ruolo specifico nell’attività produttiva di un cortometraggio basato su una sceneggiatura dai meccanismi ferrei, affrontando una produzione canonica e complessa sia a livello di dinamiche lavorative, che di budget.

Serie Tv
Gli studenti affrontano le varie fasi produttive legate alla realizzazione della puntata pilota e del trailer di un prodotto seriale.

Spot
La realizzazione di spot pubblicitari, di tematiche differenti, è al centro del lavoro degli studenti di produzione.

Tesi
Gli studenti, a partire dall’inizio dell’anno, lavorano in maniera parallela alle lezioni e alle produzioni, a una tesi cartacea che possa essere un’analisi, una ricerca all’interno di un campo dell’area di studio. Un ulteriore tassello di approfondimento del settore lavorativo nel quale si ambisce a entrare.

La programmazione può andare soggetta a variazioni per ragioni didattiche.

L’attività produttiva è una delle caratteristiche qualificanti del biennio, perché permette di mettere alla prova tutte le nozioni acquisite: da una parte attraverso un meccanismo produttivo che riproduce perfettamente quello che si troverà nel mondo del lavoro; dall’altra, attraverso queste continue sollecitazioni, vengono alla luce quali sono le attitudini, i punti di forza e i punti deboli di ciascuno studente, in modo da poterne indirizzare al meglio l’inserimento finale nel mondo del lavoro.

2° Anno

Format Tv
Tutti i ruoli professionali presenti in una produzione televisiva, dopo essere stati analizzati in maniera teorica, vengono rivestiti dagli studenti nella realizzazione di un Format Tv con regia multicamera.

Laboratorio di produzione
Un’esercitazione che serve a testare le competenze degli studenti, nei vari reparti della produzione, attraverso la realizzazione di cortometraggi sia nel’ambito di finzione, che in quello documentaristico, nello specifico dei brevi videoritratti.

3° Anno

Documentario scientifico/sociale
Documentario di creazione
Documentario multimediale
Tre approcci differenti al genere documentaristico, che permettono agli studenti, divisi in gruppi, di gestire in maniera variegata le varie sfaccettature della realizzazione di un prodotto non di finzione.

Regia Mobile
La preparazione e la gestione delle riprese in diretta di un evento dal vivo, appartenente a generi differenti e capace di unire le riprese interne a quelle esterne.

Film da 5 minuti
Ogni studente riveste un ruolo specifico nell’attività produttiva di un cortometraggio basato su una sceneggiatura dai meccanismi ferrei, affrontando una produzione canonica e complessa sia a livello di dinamiche lavorative, che di budget.

Serie Tv
Gli studenti affrontano le varie fasi produttive legate alla realizzazione della puntata pilota e del trailer di un prodotto seriale.

Spot
I ritmi e le complessità di un prodotto pubblicitario – di differente natura e genere - vengono affrontate dagli studenti nelle loro varie forme.

Una delle finalità del biennio di Produzione è insegnare a gestire le attrezzature tecniche che sono necessarie per le differenti produzioni cine-televisive. Attraverso i laboratori e le varie attività produttive, i ragazzi hanno la possibilità di conoscere ogni tipo di attrezzatura, imparare a averne cura e saperne stimare il costo di acquisto e di noleggio.

Ci sono anche attrezzature specifiche per il corso di produzione: stazioni multimediali Mac in cui sono installate le versioni più aggiornate del software più importante per la pianificazione delle riprese cinetelevisive, Movie Magic Schedulin.

Agli studenti del biennio è richiesto di dotarsi di un computer portatile personale, con sistema operativo Windows o Mac Os a scelta dello studente.

Tra i tutti i corsi previsti all’interno della scuola, quello di Produzione apre la più varia gamma di possibilità di ingresso lavorativo nel mondo della produzione audiovisiva. Per sua stessa natura forma gli studenti per le principali figure professionali di un set cinematografico e televisivo legate alla produzione (ispettore di produzione, direttore di produzione, location manager) e alla regia (aiuto regista, assistente alla regia, segretario di edizione). Al tempo stesso può permettere l’ingresso in settori meno strettamente legati al set, come quello amministrativo o legato al casting.

I posti disponibili per il biennio di Produzione vanno fino a un massimo di 16. Vi accedono gli studenti, già ammessi precedentemente e frequentanti con successo il primo anno del Corso Cinema, Televisione e Nuovi Media, i quali dimostrino di possedere: spiccate capacità logistiche e organizzative, capacità di gestione di un gruppo di lavoro e di un budget prefissato, cura certosina di ogni singolo momento della fase produttiva.

L’ammissione al biennio avviene alla fine del primo anno attraverso un esame di indirizzo, il quale prevede un colloquio sulla base di un dossier che il candidato presenta e che simula la fase di preparazione produttiva di un prodotto audiovisivo.

Tutti i corsi del biennio, divisi in due semestri, iniziano ai primi di ottobre e terminano a maggio/giugno. Al 3° Anno è previsto un esame finale ai primi di luglio, supervisionato della Regione Lombardia.

La frequenza quotidiana è obbligatoria, dal lunedì al venerdì (dalle 9:30 alle 17:30, con una pausa di un’ora alle 13:30): è consentito un tetto massimo del 20% di assenze sul numero totale delle ore di lezione annuali, il cui superamento comporta l’esclusione dello studente dal successivo percorso didattico.

Sono possibili ore di frequenza straordinaria oltre l'orario e nei weekend, per le necessità di realizzazione dei prodotti audiovisivi previsti dal piano didattico.

Ogni materia di insegnamento prevede un esame di profitto che potrà essere svolto in una delle seguenti modalità:

- Esame scritto (nella forma di test a risposta chiusa e/o domande a risposta aperta)
- Esame orale
- Elaborato (scritto o in formato multimediale)
- Valutazione dell'esercitazione di un corso teorico/pratico
- Valutazione in itinere dell'attività laboratoriale

Per accedere al passaggio tra un anno e l’altro è necessario aver sostenuto e superato tutti gli esami di profitto.

Per accedere all'esame conclusivo è necessario avere sostenuto e superato tutti gli esami di profitto dell’anno e presentare un elaborato conclusivo concordato coi Docenti di riferimento (Tesi).

Ogni anno di corso prevede il conseguimento di 60 crediti formativi (180 per i tre anni).

Il corso è un corso di formazione professionale, tipologia 'Formazione Permanente', autorizzato e riconosciuto dalla Regione Lombardia, ai sensi della L.R. 6 agosto 2007, n.19: “Norme sul sistema educativo di istruzione e formazione della Regione Lombardia”. A fine del triennio rilascia un attestato di competenza.

Dalle immatricolazioni A.A. 2018/2019 la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti rilascerà titoli equipollenti alla laurea triennale.

La Scuola ha, tra gli obiettivi principali, l’inserimento dei giovani diplomati e studenti in corso nel settore lavorativo di pertinenza e pone particolare attenzione alla fase di avviamento professionale. Nel piano di studio è possibile, al di fuori del periodo del calendario scolastico o accademico, svolgere tirocini curriculari entro la data di diploma.

Il Servizio Job Placement opera in stretto contatto con le realtà produttive del territorio, con i docenti e con gli studenti per sviluppare, promuovere e intercettare le richieste provenienti dal comparto produttivo dell’audiovisivo, di tirocinanti e professionisti junior. Tali azioni sono finalizzate a determinare l’incontro tra il nostro parco studenti/diplomati e i professionisti del settore, nell’ottica dell’inserimento professionale.

La Scuola detiene una rete di contatti sul territorio nazionale e rileva un cospicuo numero di diplomati presenti nel mercato audiovisivo.
Queste sono alcune realtà con le quali la Scuola ha operato negli ultimi anni: Rai, Sky, Mediaset, Wildside, Groenlandia, Possible Film, Magnolia, Fremantlemedia Italia, Yam112003, Edi Effetti Digitali Italiani, Indiana Production, 3Zero2 SpA, Frenesy Film, Tarpini Production, Filmmaster, HFilms, Maga Animation, The Big Mama, Bananas Media Gut, Balich, Bedeschi Film, Band22, Viacom, Studio Azzurro, Videoproject, Feedback Audiovideo, FilmGood, Showbiz Movies, Rumblefish, You Are, Agis Lombarda.

Corso Cinema Produzione