DIPLOMA EQUIPOLLENTE ALLA LAUREA TRIENNALE
ARTE E TECNOLOGIA DEL CINEMA E DELL'AUDIOVISIVO

Sceneggiatura

biennio di specializzazione

Descrizione corso

Dietro ogni grande film c’è una grande sceneggiatura. Dietro ogni trasmissione televisiva efficace c’è un team di autori. Dietro uno spot che centra l'obbiettivo c'è un gruppo di creativi. La scrittura è la base di ogni prodotto audiovisivo.
Il biennio di Sceneggiatura propone agli studenti l'esperienza della scrittura cinematografica, televisiva e pubblicitaria declinata nei suoi vari aspetti, per formare la figura di un autore flessibile, pronto a diventare anche realizzatore e producer creativo, e preparato ad affrontare le diverse opportunità offerte dal mercato del lavoro. Questo indirizzo didattico comporta l'apprendimento del linguaggio per immagini e del percorso che dall'idea porta alla scrittura, per vedere la propria creatività trasformata in film, format TV, serie televisive e per il web, pubblicità, videogiochi, documentari e reportages.

Dopo aver superato il 1° Anno propedeutico in cui si sono ricevuti i rudimenti di tutte le professionalità coinvolte nella produzione audiovisiva, lo studente di Sceneggiatura entra nel vivo della formazione specifica del suo ruolo.

2° Anno

Sceneggiatura
Lezioni teorico-pratiche approfondiscono le tappe che scandiscono la scrittura di un film: l’idea, il soggetto, il trattamento, la scrittura della scena, l’articolazione dei dialoghi, la stesura della sceneggiatura.

Drammaturgia
Una panoramica sulle forme drammaturgiche nel teatro contemporaneo propone agli studenti strumenti di analisi e spunti di riflessione su differenze e analogie fra la scrittura teatrale e quella cinematografica e televisiva. Ogni studente elaborerà una scena teatrale.

Analisi della sceneggiatura
Lezioni teorico-pratiche guidano gli studenti nell'analisi di alcuni significativi esempi di sceneggiatura cinematografica e seriale. Sono previsti esercizi pratici specifici.

Costruzione della scena
Lezioni teorico-pratiche guidano gli studenti nell'analisi della struttura della scena cinematografica e, attraverso esercizi specifici, nella scrittura di una scena.

Scrittura televisiva non-fiction (Format TV)
Dopo l’analisi dei generi televisivi d’intrattenimento, si passa all'ideazione e alla scrittura di quattro concept televisivi originali per altrettanti format, da sviluppare e realizzare in modalità multicamera, coinvolgendo tutti gli altri corsi di specializzazione del 2° Anno della Scuola.

Scrittura seriale
Nella parte introduttiva vengono illustrate le strutture più diffuse nella serialità televisiva e nelle web series, focalizzandosi su meccanismi tipici come il teaser e il cliff hanger. Si analizzano episodi di serie recenti, concentrandosi sui pilot e sui concept. Successivamente, ci si concentra sul funzionamento degli atti e sulla tecnica dell’incrocio delle linee dei personaggi, utilizzando la cosiddetta griglia.

Videogiornalismo
Le lezioni teoriche sono focalizzate sui principi della deontologia professionale e sulle regole che normano la scrittura nel campo del giornalismo e in particolare del videogiornalismo, oltre che sulla funzione della regia video in prodotti quali servizi news, reportages, inchieste. E’ prevista una parte pratica con esercitazioni sul servizio breve.

Cortometraggio
Dopo una parte introduttiva teorica, gli studenti, ispirandosi a un tema generale suggerito dal docente, elaborano un soggetto e una sceneggiatura individuali per un cortometraggio. Due dei cortometraggi elaborati saranno selezionati l'anno successivo per essere realizzati dagli altri corsi di specializzazione della Scuola.

Linguaggi contemporanei
Obbiettivo del modulo didattico è esplorare altre forme di linguaggio rispetto a quelle frequentate abitualmente dagli studenti di sceneggiatura. Fra le aree tematiche: linguaggi del design, linguaggi "tecnici", nuovi linguaggi di sintesi, i social, e la sperimentazione sui linguaggi di marcatura, per imparare a separare la forma dal contenuto.

Videogioco
Il modulo didattico ha l'obbiettivo di introdurre gli studenti alle tecniche di ideazione e scrittura del videogioco, in particolare narrativo, che ha conosciuto una grande diffusione sul mercato audiovisivo.

Reale e Immaginario
Obbiettivo del modulo didattico è introdurre gli studenti ai fenomeni della percezione e fornire strumenti pratici utili al suo impiego. Fra le aree tematiche: neuropsichiatria, dualità della mente, percezione dello spazio, componenti visuali dell'immagine. Nella parte teorico-pratica gli studenti sono guidati nella produzione di una serie di moodboards a tema.

3° anno

Lungometraggio
Gli studenti sono divisi in gruppi, ciascuno seguito da un tutor. Attraverso incontri regolari, ogni gruppo elabora un soggetto, un trattamento e una sceneggiatura per un lungometraggio, che sarà consegnato al termine dell'anno scolastico.

Serialità
Obbiettivo del modulo didattico è l'elaborazione di un concept di serie e della sceneggiatura del primo episodio (pilota). Ogni studente svilupperà un conceptindividuale. Fra questi, ne sarà scelto uno, il cui pilot sarà sviluppato e realizzato che con gli altri reparti della Scuola. Gli studenti svolgeranno inoltre esercizi sul senso del dialogo, sull’impostazione delle scene, sulla struttura della scaletta, sul lavoro sui generi e sullo stile.

Documentario
Il modulo didattico, che gli studenti svolgono divisi in gruppi, è finalizzato alla produzione. Ogni gruppo di scrittura segue l’ideazione, la ricerca sulle fonti e la scrittura di tre documentari di differente tipologia. Nel 2017 le tipologie sono state:
1) Documentario Scientifico
Ideazione e scrittura di un documentario divulgativo scientifico, attraverso il confronto con il gruppo dei content-experts, con le problematiche di messa in scena poste dal regista e con quelle organizzative e realizzative.
2) Documentario di Creazione
Ideazione e scrittura di un documentario di creazione, inteso come cinema della realtà. Le tappe: dall'idea alla scelta del tema/soggetto; scrittura e linguaggio; visualizzazione e scelte tecniche; fattibilitá, ricerche sul campo, sopralluoghi; confronto sulle problematiche linguistiche, organizzative, produttive.
3) Documentario Multimediale
Ideazione e scrittura di un documentario multimediale, realizzato con tecniche di volta in volta diverse (es. realtà aumentata), per creare un'esperienza multimediale aperta al pubblico. Il tema è scelto dai docenti e influenza le ricerche sul campo, il linguaggio, le scelte tecniche, organizzative, produttive.

Videogiornalismo
Dopo la formazione del 2° Anno, gli studenti vengono divisi in gruppi e scrivono, realizzano e postproducono inchieste e reportages che saranno successivamente messi in rete, grazie alle competenze acquisite nel campo del giornalismo online.

Regia mobile – Autore Multimediale
L'obbiettivo è valorizzare il ruolo che le visual arts hanno nel sistema museale, espositivo e artistico nei quali multimedialità e performance live sono sempre più presenti. Gli studenti partecipano alla creazione e alla realizzazione di un evento multimediale, individuato di volta in volta.

Pubblicità
Dopo una panoramica sul mondo della comunicazione (dai media tradizionali al web), la parte pratica prevede la creazione e la realizzazione di una campagna a sfondo sociale e ricalca gli step seguiti da una agenzia di pubblicità: brief e brainstorming, script e storyboard, confronto con la regia e la produzione. Un percorso didattico completo, in sinergia con gli altri corsi di specializzazione della Scuola, con la collaborazione di enti esterni e successivamente diffuso sui media.

Scrittura comica
Modulo intensivo, che guida gli studenti all'analisi e all'applicazione dei meccanismi della scrittura comica per l'audiovisivo. Fra gli argomenti: storia della comicità, osservazione della realtà, analisi del conflitto, costruzione del monologo comico.

Creative Producer
Gli studenti, divisi in gruppi, realizzano in completa autonomia produttiva tre prodotti audiovisivi brevi destinati alla diffusione virale. Ogni anno il genere scelto viene introdotto da noti creative producer.

Tesi
Ogni studente elabora, sotto la supervisione di un Relatore, una tesi su un argomento a sua scelta. Dopo l'analisi e l'approvazione delle proposte di argomento, il lavoro procede con incontri regolari, mirati alla verifica della struttura, delle fonti, dei contenuti, dello stile, delle appendici e della bibliografia. La tesi viene presentata all'esame finale di diploma.

La programmazione può andare soggetta a variazioni per ragioni didattiche.

L’attività produttiva è una delle caratteristiche qualificanti del biennio, perché permette di verificare le conoscenze acquisite dagli studenti, legandole ai processi reali del mondo del lavoro e strutturandole didatticamente per sviluppare le capacità e le attitudini di ogni allievo.
La scrittura è alla base di ogni produzione e senza il contributo del corso di Sceneggiatura gran parte dei prodotti della Scuola non vedrebbero la luce. Nel biennio di specializzazione, l’attività del corso è dunque ricca di opportunità di costante esplorazione di nuovi ambiti e strumenti creativi.

Durante il 2° Anno, oltre alle esercitazioni che prevedono un continuo trainingnell'elaborazione di vari generi di script, gli studenti scrivono i cortometraggi (fra cui quelli che saranno realizzati l'anno successivo), realizzano i format TV (in qualità di autori) e i servizi giornalistici (come filmmaker, curando l’intero processo realizzativo).

Durante il 3° Anno, oltre alla scrittura di una tesi individuale e di un lungometraggio elaborato a piccoli gruppi, da presentare all’esame finale, il corso di Sceneggiatura sovrintende alla scrittura della maggior parte dei prodotti previsti dal biennio della Scuola: due cortometraggi, tre documentari, una serie televisiva, inchieste di videogiornalismo, spot pubblicitari in collaborazione con enti e realtà esterne alla Scuola. Realizza inoltre un prodotto audiovisivo virale in autonomia, con competenze da creative producer. Infine, ogni studente assembla un book individuale di idee, progetti e prodotti con cui approcciare il mercato del lavoro dopo il diploma.

Oltre ai programmi di videoscrittura, grazie ai laboratori e alle esercitazioni in autonomia produttiva, gli studenti hanno la possibilità di conoscere e imparare a utilizzare telecamere e software di montaggio.

Agli studenti del biennio di Sceneggiatura è richiesto di avere in dotazione personale un computer portatile e/o tablet, con programma di videoscrittura.

Le competenze acquisite durante il triennio permettono ai diplomati di questo corso di inserirsi nel mondo dell’audiovisivo in differenti ruoli professionali (sceneggiatori, autori, creativi pubblicitari, creative producer, story editor, redattori, re), affrontando agilmente diverse tipologie di media, prodotti e generi del cinema, della TV e del web.

I posti disponibili per il biennio di Sceneggiatura vanno da un minimo di 12 ad un massimo di 14.

Vi accedono gli studenti, che siano stati ammessi precedentemente e abbiano frequentato con successo il 1° Anno del Corso Cinema, Televisione e Nuovi Media e che dimostrino di possedere attitudine alla scrittura, vivace immaginazione, buona cultura di base, buona padronanza della lingua italiana.

L’ammissione al biennio avviene alla fine del 1° Anno attraverso un esame di indirizzo, che prevede un colloquio basato su un elaborato presentato seguendo alcune indicazioni date.

Tutti i corsi del biennio, divisi in due semestri, iniziano ai primi di ottobre e terminano a maggio/giugno. Al 3° Anno è previsto un esame finale ai primi di luglio, supervisionato della Regione Lombardia.

La frequenza quotidiana è obbligatoria, dal lunedì al venerdì (dalle 9:30 alle 17:30, con una pausa di un’ora alle 13:30): è consentito un tetto massimo del 20% di assenze sul numero totale delle ore di lezione annuali, il cui superamento comporta l’esclusione dello studente dal successivo percorso didattico.

Sono possibili ore di frequenza straordinaria oltre l'orario e nei weekend, per le necessità di realizzazione dei prodotti audiovisivi previsti dal piano didattico.

Ogni materia di insegnamento prevede un esame di profitto che potrà essere svolto in una delle seguenti modalità:

- Esame scritto (nella forma di test a risposta chiusa e/o domande a risposta aperta)
- Esame orale
- Elaborato (scritto o in formato multimediale)
- Valutazione dell'esercitazione di un corso teorico/pratico
- Valutazione in itinere dell'attività laboratoriale

Per accedere al passaggio tra un anno e l’altro è necessario aver sostenuto e superato tutti gli esami di profitto.

Per accedere all'esame conclusivo è necessario avere sostenuto e superato tutti gli esami di profitto dell’anno e presentare un elaborato conclusivo concordato coi Docenti di riferimento (Tesi).

Ogni anno di corso prevede il conseguimento di 60 crediti formativi (180 per i tre anni).

Il corso è un corso di formazione professionale, tipologia 'Formazione Permanente', autorizzato e riconosciuto dalla Regione Lombardia, ai sensi della L.R. 6 agosto 2007, n.19: “Norme sul sistema educativo di istruzione e formazione della Regione Lombardia”. A fine del triennio rilascia un attestato di competenza.

Dalle immatricolazioni A.A. 2018/2019 la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti rilascerà titoli equipollenti alla laurea triennale.

La Scuola ha, tra gli obiettivi principali, l’inserimento dei giovani diplomati e studenti in corso nel settore lavorativo di pertinenza e pone particolare attenzione alla fase di avviamento professionale. Nel piano di studio è possibile, al di fuori del periodo del calendario scolastico o accademico, svolgere tirocini curriculari entro la data di diploma.

Il Servizio Job Placement opera in stretto contatto con le realtà produttive del territorio, con i docenti e con gli studenti per sviluppare, promuovere e intercettare le richieste provenienti dal comparto produttivo dell’audiovisivo, di tirocinanti e professionisti junior. Tali azioni sono finalizzate a determinare l’incontro tra il nostro parco studenti/diplomati e i professionisti del settore, nell’ottica dell’inserimento professionale.

La Scuola detiene una rete di contatti sul territorio nazionale e rileva un cospicuo numero di diplomati presenti nel mercato audiovisivo.
Queste sono alcune realtà con le quali la Scuola ha operato negli ultimi anni: Rai, Sky, Mediaset, Wildside, Groenlandia, Possible Film, Magnolia, Fremantlemedia Italia, Yam112003, Edi Effetti Digitali Italiani, Indiana Production, 3Zero2 SpA, Frenesy Film, Tarpini Production, Filmmaster, HFilms, Maga Animation, The Big Mama, Bananas Media Gut, Balich, Bedeschi Film, Band22, Viacom, Studio Azzurro, Videoproject, Feedback Audiovideo, FilmGood, Showbiz Movies, Rumblefish, You Are, Agis Lombarda.

Corso Cinema Sceneggiatura