DIPLOMA EQUIPOLLENTE ALLA LAUREA TRIENNALE

ARTE E TECNOLOGIA DEL CINEMA E DELL'AUDIOVISIVO

Realizzazione Multimediale

biennio di specializzazione

DIPLOMA EQUIPOLLENTE ALLA LAUREA TRIENNALE

ARTE E TECNOLOGIA DEL CINEMA E DELL'AUDIOVISIVO

Realizzazione Multimediale

biennio di specializzazione

Descrizione corso

L'indirizzo di Realizzazione multimediale è organizzato in modo da offrire agli studenti una conoscenza a 360° dei media contemporanei e delle relative professioni. Approfondisce teorie e pratiche della produzione multimediale, la storia dei media, le esperienze contemporanee nel campo della comunicazione, dell’arte, dello spettacolo, lo studio dei linguaggi e delle tecnologie digitali. L’obiettivo è la formazione di professionalità con competenze multidisciplinari necessarie per ideare, progettare e realizzare contenuti ed esperienze multimediali.

Il percorso formativo è orientato alla produzione di narrazioni audiovisive che utilizzano un ampio spettro di forme mediali (video, immagini, testi, audio, animazioni, etc.), alla post produzione (fotoritocco, video compositing, video editing, sound design), alla progettazione di esperienze interattive e immersive (video installazioni, live media performance, video mapping, realtà virtuale) e loro applicazione su diverse piattaforme mediali (web, applicazioni mobile, percorsi espositivi e museali, eventi).

Durante il 2° anno lo studente acquisisce la formazione teorica e le tecniche di base della progettazione e realizzazione di contenuti multimediali. La formazione è organizzata in moduli didattici teorici e/o pratici che introducono le principali tecniche e i linguaggi di riferimento del corso.

Durante il 3° anno lo studente approfondisce i contenuti e le tecniche apprese l’anno precedente dedicando molto spazio alle produzioni individuali, di gruppo e in collaborazione con gli altri indirizzi.

Tecniche di base
(Fondamenti di scrittura, Pratiche e linguaggi della ripresa video, Pratiche audio, Formati digitali e codifica)
Grazie ad un approccio che privilegia da subito lo studio pratico delle tecniche, l’uso delle attrezzature e dei software, nella prima parte dell’anno gli studenti sviluppano le competenze di base necessarie per la creazione di contenuti: scrittura, ripresa audio/video e fotografica. Le esercitazioni e i progetti in itinere sono pensati per verificare l’apprendimento e sviluppare la creatività degli studenti.

Post produzione, compositing, design
(Photoshop, After Effects, Premiere, Visual Design, Sound Design)
Si studiano i principi del Visual Design e della grafica per la multimedialità e la comunicazione e vengono introdotte le principali tecniche e lo studio dei software di post produzione; Photoshop per il fotoritocco e il Graphic Design, After Effects per il compositing e la Motion Graphics, Premiere per il montaggio video, Audition e Pro Tools per il Sound Design.

Multimedialità applicata e nuove tecnologici
(Contenuti per il web, Format TV, Interattività applicata, Videogioco, Realtà aumentata)
I moduli teorico pratici forniscono agli studenti la grammatica di base sui nuovi media, le nuove tecnologie, i videogiochi, le mostre e le installazioni multimediali, i contenuti per il web, lo UX Design, l’applicazione software; la storia, le tipologie e le tecniche dei videogiochi; lo studio e le pratiche dell’interattività applicata mediante l’utilizzo di appositi software (Unity 3D, Touchdesigner); il videomapping; i contenuti per l’AR e la fruizione attraverso i dispositivi.

Progettazione, produzione multimediale, content making
(Storytelling, Mostre e installazioni, Storyboard, Processi produttivi, Regia multicamera/Live performance)
Gli studenti approfondiscono i temi relativi al content making, alla narrazione, alla progettazione visiva confrontandosi con l’ideazione, l’organizzazione e la gestione di progetti multimediali complessi che vanno dall’allestimento di mostre e installazioni alla realizzazione di live media performance.

Al termine ogni studente elabora, sotto la supervisione di un relatore, una tesi su un argomento a sua scelta. Dopo l'approvazione delle proposte di argomento, il lavoro procede con incontri regolari di verifica progressiva. La tesi viene presentata e discussa all'esame di Laurea.

La programmazione sopra riportata è a titolo esemplificativo e può essere soggetta a cambiamenti o variazioni per ragioni didattiche.

Durante il 2° anno gli studenti sono coinvolti nella produzione di un format TV. Lavorando in collaborazione con tutti gli indirizzi, gli studenti sono responsabili della progettazione e finalizzazione di tutti i contributi multimediali, televisivi e web, della loro gestione live e dello streaming.
Il progetto finale del 2° anno prevede la progettazione e la realizzazione di lavori individuali.

Durante il 3° anno gli studenti collaborano ad una regia multicamera per uno spettacolo/evento che verrà poi ripreso live (regia mobile multicamera). Gli studenti del corso sono responsabili della creazione dei contenuti e della messa in scena live dello stesso.
Seguono le produzioni finali a cui sono dedicati gli ultimi mesi di corso.

Il videogioco/progetto crossmediale è realizzato con gli studenti dell'indirizzo di Animazione. Vengono messe in atto tutte le fasi di ideazione, realizzazione e pubblicazione di un videogioco o progetto narrativo crossmediale: design, sceneggiatura, graphic e sound design, programmazione, test, revisione e pubblicazione.

Nel documentario multimediale, gli studenti di tutti gli indirizzi collaborano alla realizzazione di un progetto costruito con diverse modalità narrative che vanno dalla realtà virtuale alle installazioni interattive.

Oltre al magazzino attrezzato con materiale professionale per ripresa video, audio, fotografica, e ai teatri di posa, gli studenti hanno a disposizione: 3 aule informatiche con dotazione di iMac individuali e i software necessari per i corsi e le produzioni (Adobe CC, Unity, Touchdesigner, Resolume Arena etc.), workstation dedicate per installazioni e live, videoproiettori, camere 360°, visori VR/AR, Raspberry PI, superfici di controllo etc.

Agli studenti del biennio è richiesto di dotarsi di un computer portatile personale, con sistema operativo Windows o Mac Os a scelta dello studente.

L’autore multimediale lavora in diversi ambiti professionali, da quelli tradizionali dello spettacolo e dell’audiovisivo (teatro, cinema, televisione) a quelli legati ai nuovi media (web, piattaforme crossmediali). La sua formazione e preparazione teorica e tecnica è tale da poter ricoprire numerosi ruoli anche in altri ambiti quali gli allestimenti museali ed espositivi con dispositivi tecnologici, archiviazione digitale, ambiti di ricerca artistica e scientifica con applicazioni multimediali.

I posti disponibili sono fino ad un massimo di 10. Vi accedono gli studenti che dimostrino di possedere interesse per la materia, doti di creatività e una predisposizione al lavoro individuale e di gruppo. Per l’ammissione non è necessaria una pregressa conoscenza di temi, linguaggi, tecniche e software.

L’ammissione al biennio avviene alla fine del 1° anno attraverso un esame di indirizzo che prevede un colloquio, la produzione di uno scritto di analisi di un progetto multimediale (a scelta del candidato) e di una sequenza di immagini precedentemente realizzati secondo le indicazioni fornite dai docenti.

Ogni materia di insegnamento prevede un esame di profitto che potrà essere svolto in una delle seguenti modalità: esame scritto o orale, elaborato (scritto o in formato multimediale), valutazione in itinere dell'attività laboratoriale.
Ogni anno di corso prevede il conseguimento di 60 crediti formativi (180 per i tre anni).

Per accedere al passaggio tra un anno e l’altro è necessario aver sostenuto e superato tutti gli esami di profitto.

Per accedere all'esame conclusivo è necessario avere sostenuto e superato tutti gli esami di profitto dell’anno e presentare un elaborato conclusivo concordato con i docenti di riferimento (tesi).

Altri Corsi

Arte e Tecnologia del Cinema e dell'Audiovisivo