DIPLOMA EQUIPOLLENTE ALLA LAUREA TRIENNALE

ARTE E TECNOLOGIA DEL CINEMA E DELL'AUDIOVISIVO

Ripresa e Fotografia

biennio di specializzazione

DIPLOMA EQUIPOLLENTE ALLA LAUREA TRIENNALE

ARTE E TECNOLOGIA DEL CINEMA E DELL'AUDIOVISIVO

Ripresa e Fotografia

biennio di specializzazione

Descrizione corso

L’indirizzo di Ripresa e Fotografia forma ad un’approfondita conoscenza dei principi tecnici ed estetici della fotografia cinematografica, televisiva e dei nuovi media.
Le lezioni in aula, i laboratori e le produzioni preparano gli studenti all’uso di strumenti per la ripresa video-digitale ponendo una particolare attenzione alla cultura dell'immagine e all'importanza della composizione, dell'inquadratura e del movimento.
Il percorso di studi è caratterizzato da una rigorosa preparazione teorica, tecnica e professionale che include l'uso di telecamere, ottiche e corpi illuminanti, i diversi strumenti per la ripresa, i workflow di lavoro per il montaggio, la sperimentazione di ruoli e dinamiche dei set cinematografici e televisivi. Le esercitazioni si svolgono sia in ambito cine-digitale, che televisivo e prevedono la realizzazione di fiction, documentari, serie TV, spot pubblicitari, videoclip, installazioni multimediali, e riprese multicamera.

La formazione è organizzata in moduli didattici teorici e/o pratici che introducono le principali tecniche e linguaggi di riferimento del corso. Durante il 2° anno lo studente di Ripresa e Fotografia acquisisce la formazione teorica e inizia a sperimentare la ripresa fotografica cinematografica e televisiva, l’illuminazione, cablaggio e setup di un set/studio TV, i movimenti macchina e la gestione del segnale. Il 3° anno è interamente dedicato all’approfondimento delle competenze e alle produzioni individuali e in troupe: fiction, documentari, serie TV, installazioni multimediali, spot pubblicitari e riprese multicamera live.

Teoria, linguaggi ed estetica
La preparazione teorica accompagna gli studenti lungo tutto il secondo anno con i corsi di Cultura delle immagini, Composizione dell’immagine, Teoria della luce e del colore, Analisi della fotografia cinematografica.

Direzione della fotografia
Gli studenti analizzano, progettano e sperimentano composizione e inquadratura dell’immagine, la gestione dello spazio scenico, l’uso drammaturgico della luce, colore e forma, tempo e movimento.

Gli strumenti e le tecniche di ripresa
Grazie ad un approccio che privilegia lo studio pratico delle tecniche, dell’uso delle attrezzature e delle tecnologie, gli studenti sviluppano le conoscenze necessarie che sono alla base della professione: camere digitali, sensori, formati, ottiche, le focali e la messa a fuoco; principi della gestione del colore e della color correction digitale il remotaggio delle camere; il segnale e il mixer video; mixer digitali e software, cablaggio di set, studi TV e regie mobili multicamera; green back e altre tecniche di ripresa, video 360°, stop motion etc.

La luce e i corpi illuminanti
I laboratori di luce naturale/esistente e di illuminotecnica approfondiscono l’uso dei corpi illuminanti, gli strumenti di misurazione della luce, la progettazione e montaggio set-up luci in base alla drammaturgia, alle problematiche di ripresa e al tipo di produzione, le riprese in interni ed esterni.

I movimenti di macchina
La didattica prevede l’analisi, la progettazione e la sperimentazione dei principali movimenti di macchina; a mano, con treppiedi, carrelli, Steadycam, Ronin etc.

Formati e post produzione
Esercitazioni dedicate approfondiscono il tema dei formati e della post produzione: tecniche di registrazione del segnale video, workflow e formati digitali, gestione del colore, color correction e grading; elementi di montaggio e compositing.

Laboratori
Grazie alle produzioni previste dal piano di studi, gli studenti hanno l’opportunità di vivere in prima persona l’esperienza del set e dei ruoli in ambito cinematografico, televisivo, pubblicitario e della regia multicamera; il lavoro in troupe, la collaborazione con gli altri indirizzi di specializzazione, norme e dotazioni di sicurezza, elettricismo e macchinismo, il rapporto con i registi, i montatori, gli scenografi e tutte le altre figure professionali ed artistiche di un set.

Tesi
Ogni studente elabora, sotto la supervisione di un relatore, una tesi su un argomento a sua scelta. Dopo l'analisi e l'approvazione delle proposte di argomento, il lavoro procede con incontri regolari, mirati alla verifica progressiva del lavoro. La tesi verrà presentata e discussa all'esame di Laurea.

La programmazione sopra riportata è a titolo esemplificativo e può essere soggetta a cambiamenti o variazioni per ragioni didattiche.

L’attività produttiva è una delle caratteristiche qualificanti di ogni indirizzo, perchè permette di mettere alla prova e verificare sul campo le conoscenze acquisite. Si tratta di un concreto avvicinamento al mondo del lavoro, del quale si sperimentano modalità, procedure e ritmi, pur strutturandoli didatticamente per permettere ad ogni allievo di misurarsi e sviluppare capacità e attitudini proprie.

Gli studenti dell’indirizzo, individualmente e in troupe e sotto la guida di docenti e tutor, hanno la responsabilità della ripresa e dell’illuminazione di tutte le produzioni previste nel biennio. Nel corso del 2° anno, con la partecipazione di tutti gli indirizzi del biennio, vengono realizzati i Format TV in cui alcune trasmissioni televisive vengono scritte, riprese e messe in onda. Oltre a gestire interamente i set up tecnici video degli studi e della regia TV, gli studenti di Ripresa e Fotografia si occupano di tutti i ruoli previsti in un contesto TV multicamera: direttore della fotografia, responsabile tecnico, mixer video, messa in onda di grafiche e RVM, cameraman, controllo camere, elettricista, macchinista.
Sempre al 2° anno il piano didattico prevede un corso di NEWS e servizi TV monocamera e la realizzazione di esercitazioni di fiction in collaborazione con l’indirizzo di Produzione.

La didattica del 3° anno è quasi interamente dedicata alle produzioni. In collaborazione con gli altri indirizzi di specializzazione, vengono realizzati cortometraggi, puntata di serie TV, documentari di cui uno multimediale, ripresa multicamera di eventi (teatro, musica, opera etc), spot pubblicitari a carattere sociale (in collaborazione anche con ARRI Italia).

La Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti dispone di 7 teatri di posa attrezzati da 10-20 KW, 16-32 A e di un magazzino di materiale professionale di ripresa video, audio, fotografica, per i movimenti di camera e l’illuminazione. Tra le attrezzature in dotazione: telecamera Sony FS7 2K/4K (con trasmettitori video, radiofuochi e monitor on-board Odissey 2K/4K), telecamera Sony Nex 100 con sensore cmos super35 (registrazione full HD-Ninja Atomos), telecamere HD Professional configurate per lo studio TV e le riprese monocamera, telecamere Panasonic HD Prosumer, HDSLR Canon 5D MK III, corredo lenti Canon cine - serie completa (14mm - 135mm), ottiche Zeiss, Canon e Nikon, Steadycam, carrelli, braccio Jib, slider, corpi illuminanti a luce continua Arri, corpi illuminanti HMI: Arri, Janiro. Desisti, K5600-Joker Bug, corpi illuminanti fluorescenza Kino Flo, monitor Panasonic, studio dedicato alla Color grading con software Black Magic-Da Vinci Resolve.

Agli studenti del biennio è richiesto di dotarsi di un computer portatile personale, con sistema operativo Windows o Mac Os a scelta dello studente.

Il biennio prepara lo studente a lavorare in ambito cinematografico, documentaristico, pubblicitario e televisivo come direttore della fotografia, cameramen monocamera con gestione di audio in camera, cameraman da studio, assistente operatore per il cine-digitale, oltre che come elettricista o macchinista.

I posti disponibili per il biennio di Ripresa e Fotografia vanno fino a un massimo di 12. Vi accedono gli studenti che dimostrino di possedere doti di creatività, interesse per la materia, disponibilità al lavoro prolungato. La capacità nel disegno è apprezzata, ma la sua assenza non costituisce preclusione all’ammissione.

L’ammissione al biennio avviene alla fine del 1° anno attraverso un esame di indirizzo che prevede sia una prova teorica di analisi dal punto di vista della ripresa e della fotografia di un testo cinematografico, sia una prova pratica di inquadratura e ripresa.

Tutti i corsi del biennio, divisi in due semestri, iniziano a fine settembre e terminano a giugno.
La frequenza quotidiana è obbligatoria, dal lunedì al venerdì (dalle 9.30 alle 17.30, con una pausa di un’ora alle 13.30). Sono consentite assenze fino ad un massimo del 20% del monte ore annuale, il cui superamento comporta l’esclusione dello studente dal percorso didattico.

Sono possibili ore di frequenza straordinaria oltre l'orario e nei weekend, a seconda delle esigenze richieste per la realizzazione dei prodotti audiovisivi previsti dal piano didattico.

Ogni materia di insegnamento prevede un esame di profitto che potrà essere svolto in una delle seguenti modalità: esame scritto o orale, elaborato (scritto o in formato multimediale), valutazione in itinere dell'attività laboratoriale.
Ogni anno di corso prevede il conseguimento di 60 crediti formativi (180 per i tre anni).

Per accedere al passaggio tra un anno e l’altro è necessario aver sostenuto e superato tutti gli esami di profitto.

Per accedere all'esame conclusivo è necessario avere sostenuto e superato tutti gli esami di profitto dell’anno e presentare un elaborato conclusivo concordato con i docenti di riferimento (tesi).

A partire dalle immatricolazioni A.A. 2018/ 2019 il corso di "Arte e Tecnologia del Cinema e dell'Audiovisivo" è equipollente alla Laurea triennale di 1°livello (Classe di laurea L-03 discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda) – Decreto Ministeriale n. 412 del 18 maggio 2018.

L’incontro tra la formazione e il mercato dell’audiovisivo è favorito dal Servizio di Job Placement/Avviamento al lavoro. Il Servizio, attraverso uno stretto raccordo con la docenza, gli studenti e le realtà produttive, svolge un’azione di consolidamento dei rapporti con le case ospitanti e promuove nuovi contatti grazie ad un’attività di sviluppo sul territorio.
Gli studenti in corso possono svolgere tirocini curriculari così come gli studenti diplomati hanno facoltà di inserirsi in contesti lavorativi attraverso l’erogazione di tirocini extra curriculari presso case di produzione, emittenti televisive, società di post produzione, videonoleggi, agenzie pubblicitarie e altro.
Alcune delle realtà con cui la Scuola collabora sono: Rai, Sky, Magnolia, Fremantlemedia Italia, Yam112003, Edi Effetti Digitali Italiani, Indiana Production, 3Zero2, Gut Smemoranda, FTM di Fatma Ruffini, Magnitudo.

Avviamento al lavoro
L’ Avviamento al lavoro si estende ai neo diplomati e si attiva su richiesta da parte delle realtà produttive che intendono inserire nel proprio team giovani professionisti.
Negli anni, diversi neo diplomati hanno avuto l’opportunità di entrare in contesti professionali tramite i contatti attivati dalla Scuola. Le ultime società che hanno formalizzato il rapporto di lavoro sono Magnolia, 3Zero2, Edi, Gut Smemoranda, Magnitudo, Badeschi film, You Are.

Altri Corsi

Arte e Tecnologia del Cinema e dell'Audiovisivo