DIPLOMA EQUIPOLLENTE ALLA LAUREA TRIENNALE

Montaggio

biennio di specializzazione

DIPLOMA EQUIPOLLENTE ALLA LAUREA TRIENNALE

Montaggio

biennio di specializzazione

Descrizione corso

La sala di montaggio è il luogo dove si compone la forma finale del film.

L’indirizzo di Montaggio forma ad un’approfondita comprensione degli aspetti tecnici, estetici e linguistici del mestiere di montatore per il cinema e la televisione. Il corso offre formazione di alto livello sia per la conoscenza dei flussi di lavoro standard della professione che per aspetti collaterali al montaggio quali motion graphics e fondamenti di correzione colore.

Gli studenti imparano a collaborare sul piano tecnico e creativo con i registi e con gli altri comparti della post produzione, e alla fine del corso avranno all’attivo molti prodotti diversi: cortometraggi, documentari, ripresa di spettacoli e concerti, spot e nuovi formati quali il video immersivo 360°.

L’approfondimento teorico e l’analisi linguistica del film e dell’audiovisivo affiancano costantemente la pratica e la formazione tecnica su software e hardware per consentire una formazione che risponda alla diversificazione del mondo del lavoro nell’era dell’immagine digitale.

La didattica del 2° anno è organizzata in moduli teorici e pratici su software e hardware, oltre ad un insegnamento continuo di linguaggio cinematografico che prosegue per tutto l’anno. Lo studente affronta il workflow di montaggio con l’apprendimento degli strumenti tecnici e linguistici fondamentali e le prime realizzazioni.

Durante il 3° anno lo studente approfondisce e integra le tecniche apprese l’anno precedente per applicarle al montaggio e finalizzazione dei prodotti girati dagli studenti degli altri indirizzi. In particolare il secondo semestre verte esclusivamente sulle produzioni, mano a mano più complesse fino ai film di diploma.

La pratica produttiva è un elemento fondamentale nel nostro percorso formativo.
I progetti rispondono, di anno in anno, alle esigenze del mercato dell’audiovisivo contemporaneo.

Linguaggio ed estetica del montaggio cinematografico
Il corso di Principi di Montaggio accompagna gli studenti lungo tutto il 2° anno affrontando il linguaggio del montaggio e l’analisi del film attraverso lezioni e attività laboratoriali.

Montaggio digitale
Si tratta dell’insegnamento principale per l’apprendimento dei software e delle tecniche di montaggio, che comprende il maggior numero di ore di lezione e laboratori.
Editing con Premiere Pro, sia per il montaggio narrativo sia per flussi di lavoro multimediali. Grazie all’uso flessibile dei formati, questo approccio permette una comprensione del workflow digitale estesa anche alle tecniche più recenti, VR, nuovi media.
Editing cinematografico e televisivo con Avid Media Composer, software di riferimento del settore. L’apprendimento del montaggio con Avid comporta un approfondito studio dei metodi di lavoro nelle diverse situazioni produttive, e getta le basi per la corretta gestione del montaggio cinematografico off-line e televisivo on-line. Questa formazione è centrale nel percorso dell’indirizzo di Montaggio ed è propedeutica alle produzioni del 3° anno.

Tecnologie e applicazioni digitali
Photoshop. Metodi di lavoro per la creazione e trattamento di immagini a più layer, destinate al montaggio e alla motion graphics.
After Effects e rudimenti di compositing. Un approccio professionale all’uso del software, finalizzato all’integrazione di grafica animata nel montaggio.
Formati digitali e apparati: lo studente apprende il processo di carico del materiale e le attrezzature impiegate, ovvero data management e procedure di codifica che precedono il montaggio, e attività di masterizzazione e delivery che lo seguono quali la realizzazione di più versioni del prodotto, la sottotitolazione in lingua, i DCP per la distribuzione in sala etc.
Conforming e on-line su DaVinci Resolve, fondamenti di color grading in Resolve e bilanciamento colore in Media Composer. Aspetti organizzativi e di workflow legati al ruolo di assistente al montaggio.

Suono
L’universo sonoro del film è determinante quanto quello visivo, e ad esso strettamente correlato grazie al montaggio. Gli studenti di montaggio ricevono i fondamenti di postproduzione audio indispensabili per collaborare con il reparto di suono e apprendono le tecniche di sincronizzazione e di montaggio multi traccia della colonna sonora con esercitazioni in moduli specifici e nel corso dell’insegnamento di linguaggio.

Tecniche di montaggio
In quattro moduli monografici lo studente affronta la gestione e l’organizzazione di materiali complessi su Avid Media Composer: tecniche di montaggio per il documentario, per la fiction, per la pubblicità, per riprese a più camere (videocli /reality).

Compositing e effetti digitali
Agli studenti viene data l’opportunità di incontrare professionisti della postproduzione e VFX per comprendere la complessa relazione del montatore con le figure della postproduzione per gli effetti digitali, con simulazioni del flusso di lavoro su After Effects.

Tesi
Ogni studente elabora, sotto la supervisione di un relatore, una tesi su un argomento a sua scelta. Dopo l'analisi e l'approvazione delle proposte di argomento, il lavoro procede con incontri regolari, mirati alla verifica progressiva del lavoro. La tesi verrà presentata e discussa all'esame di Laurea.

La programmazione sopra riportata è a titolo esemplificativo e può essere soggetta a cambiamenti o variazioni per ragioni didattiche.

L’attività produttiva è una delle caratteristiche qualificanti di ogni indirizzo, perché permette di mettere alla prova e verificare sul campo le conoscenze acquisite. Si tratta di un concreto avvicinamento al mondo del lavoro, del quale si sperimentano modalità, procedure e ritmi, pur strutturandoli didatticamente per permettere ad ogni allievo di misurarsi e sviluppare capacità e attitudini proprie.

Durante il 2° anno tutti i reparti sono coinvolti nella loro prima esperienza produttiva, i Format TV, sotto la guida di tutor professionisti di ciascun settore. Gli studenti sono coinvolti nella produzione per la finalizzazione dei servizi pronti per la messa in onda e per la realizzazione dei promo e dei master finali.

Il secondo semestre del 3° anno è interamente dedicato alle produzioni. Ai montatori arrivano i lavori dagli altri reparti, da montare con uno stretto calendario produttivo. Gli studenti lavorano a coppie secondo due filoni principali legati l’uno alla fiction e l’altro al documentario. Trattandosi della fase conclusiva della produzione, i montatori sono responsabili della consegna finale dei prodotti e del rispetto dei tempi di lavorazione come avviene nelle produzioni reali.

Tra i prodotti principali vengono montati cortometraggi di fiction, TV series, documentari (di cui uno interattivo), eventi esterni con regia mobile multicamera, spot e altri contenuti. Alcune produzioni possono essere realizzate in collaborazione con enti e realtà esterne alla Scuola.

Il corso di Montaggio dispone di 10 salette con postazione Avid Media Composer con hardware MacPro e triplo monitor, una saletta di color correction con DaVinci Resolve su MacPro dotata di table e monitor di controllo professionali, e lavora in stretta collaborazione con il reparto suono che ha in dotazione salette ProTools 5+1 complete.

Inoltre il corso utilizza le aule informatiche con dotazione di iMac individuali per la formazione su Adobe Creative Cloud, in particolare Premiere Pro, After Effects e Photoshop. A questo si aggiunge una postazione Resolve dedicata alla delivery.

Le aule sono supportate da un server Avid Nexis in rete, che permette workflow condivisi tra postazioni e un efficiente flusso di lavoro tra Avid, DaVinci Resolve e ProTools nelle fasi di postproduzione.

Un'aula di lezione da 12 posti dispone di un pannello Oled 65” 4K e audio 5+1 per il controllo qualità e la visione di film.

Agli studenti è richiesto di avere come dotazione personale obbligatoria un computer notebook (Mac o PC) con Avid Media Composer, e sono consigliate cuffie audio personali.

Il corso forma professionisti in grado di collocarsi nel mercato del montaggio e della postproduzione audiovisiva (cinematografica, televisiva o inerente alle nuove piattaforme multimediali). Ad esempio operatori di montaggio per network televisivi (RAI, Mediaset, Sky), per società di postproduzione, agenzie di news per la TV e il web, laboratori creativi, oltre al lavoro free-lance nel campo cinematografico e multimediale.

I posti disponibili per l’indirizzo di Montaggio sono al massimo 12. Vi accedono gli studenti che dimostrino di possedere buona concentrazione, attitudine alla lettura e alla memorizzazione delle immagini, sensibilità narrativa e alla composizione dell’immagine.

L’ammissione al biennio avviene alla fine del 1° anno attraverso un esame di indirizzo, che prevede sia una prova teorica di analisi del montaggio di uno o più testi cinematografici, sia una prova pratica di montaggio di una breve sequenza, oltre alla verifica dell’apprendimento degli argomenti relativi al montaggio svolti durante il 1° anno.

Tutti i corsi del biennio, divisi in due semestri, iniziano ai primi di ottobre e terminano a giugno.

La frequenza quotidiana è obbligatoria, dal lunedì al venerdì (dalle 9.30 alle 17.30, con una pausa di un’ora alle 13.30). Sono consentite assenze fino ad un massimo del 20% del monte ore annuale, il cui superamento comporta l’esclusione dello studente dal percorso didattico.

Sono possibili ore di frequenza straordinaria oltre l'orario e nei weekend, a seconda delle esigenze richieste per la realizzazione dei prodotti audiovisivi previsti dal piano didattico.

Ogni materia di insegnamento prevede un esame di profitto che potrà essere svolto in una delle seguenti modalità: esame scritto o orale, elaborato (scritto o in formato multimediale), valutazione in itinere dell'attività laboratoriale.
Ogni anno di corso prevede il conseguimento di 60 crediti formativi (180 per i tre anni).

Per accedere al passaggio tra un anno e l’altro è necessario aver sostenuto e superato tutti gli esami di profitto.

Per accedere all'esame conclusivo è necessario avere sostenuto e superato tutti gli esami di profitto dell’anno e presentare un elaborato conclusivo concordato con i docenti di riferimento (tesi).

A partire dalle immatricolazioni A.A. 2018/ 2019 il corso di "Arte e Tecnologia del Cinema e dell'Audiovisivo" è equipollente alla Laurea triennale di 1°livello (Classe di laurea L-03 discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda) – Decreto Ministeriale n. 412 del 18 maggio 2018.

L’incontro tra la formazione e il mercato dell’audiovisivo è favorito dal Servizio di Job Placement/Avviamento al lavoro. Il Servizio, attraverso uno stretto raccordo con la docenza, gli studenti e le realtà produttive, svolge un’azione di consolidamento dei rapporti con le case ospitanti e promuove nuovi contatti grazie ad un’attività di sviluppo sul territorio.
Gli studenti in corso possono svolgere tirocini curriculari così come gli studenti diplomati hanno facoltà di inserirsi in contesti lavorativi attraverso l’erogazione di tirocini extra curriculari presso case di produzione, emittenti televisive, società di post produzione, videonoleggi, agenzie pubblicitarie e altro.
Alcune delle realtà con cui la Scuola collabora sono: Rai, Sky, Magnolia, Fremantlemedia Italia, Yam112003, Edi Effetti Digitali Italiani, Indiana Production, 3Zero2, Gut Smemoranda, FTM di Fatma Ruffini, Magnitudo.

Avviamento al lavoro
L’ Avviamento al lavoro si estende ai neo diplomati e si attiva su richiesta da parte delle realtà produttive che intendono inserire nel proprio team giovani professionisti.
Negli anni, diversi neo diplomati hanno avuto l’opportunità di entrare in contesti professionali tramite i contatti attivati dalla Scuola. Le ultime società che hanno formalizzato il rapporto di lavoro sono Magnolia, 3Zero2, Edi, Gut Smemoranda, Magnitudo, Badeschi film, You Are.

Altri Corsi

Arte e Tecnologia del Cinema e dell'Audiovisivo