Stefano Anselmi


Diplomato alla Civica Scuola di Cinema di Milano, dal 1999 è primo aiuto regia per il cinema e la fiction tv. Ha collaborato nel corso degli con importanti registi italiani come Giacomo Battiato, Andrea Molaioli, Carlo Vanzina, Gianni Lepre e Sergio Martino.

Con il cortometraggio Alice, interpretato da Isabella Ragonese e Mariella Valentini - passato in concorso in vari festival nazionali ed europei - ha vinto il Best Social Awareness Short Film al Festival I’ve seen Films di Rutger Hauer e il premio come miglior attrice protagonista per Isabella Ragonese al Fano Film Festival.

Come regista ha diretto numerosi episodi delle due stagioni della fiction Agrodolce, prodotta da Rai Fiction e realizzato importanti film commerciali, per clienti come l'Università Bocconi di Milano, Poste Italiane e Sky Italia.

Per l'Expo di Milano ha curato la messinscena del progetto olografico multilingue Olos (copyright Daniele Baldacci, prodotto da Rataplan Eventi) e nello stesso anno ha diretto il docu-film Racconti della Briganta con Lina Sastri.

Tiene dal 2009 corsi di Regia e Produzione alla Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti di Milano. Ha scritto saggi su letteratura e cinema per le case editrici il Castoro e Mursia.

Nel 2018 ha diretto il suo primo film per il cinema, la commedia Non è vero ma ci credo, scritta e interpretata da Nunzio Fabrizio Rotondo e Paolo Vita, prodotta da Notorious Pictures, Lotus Production e Minerva Pictures.

Nel 2019 ha scritto - con Giovanna Lombardi - e diretto il film documentario L'italiano che inventò il cinema, dedicato alla figura del pioniere italiano Filoteo Alberini e prodotta da Daniele Baldacci per la Blue Cinema TV.