Piero Bodrato


Nato a Torino nel 1962. Dopo aver lavorato negli anni ’80 a Milano come assistente alla regia e copy, si trasferisce a Roma, dove inizia l’attività di sceneggiatore. Partecipa alla prima e seconda stagione di Incantesimo e scrive alcune miniserie come Mia per sempre (regia G. Soldati), Il rumore dei ricordi (regia P. Poeti), La donna del treno (regia C. Lizzani). Nel 1998 scrive il primo film di S. Castellitto, Libero Burro e nel 1999 Senza Filtro con J-Ax (regia D. Raimondi). Per la televisione scrive poi La piovra 10 (regia di L. Perelli), le Le stagioni del cuore (2004, regia di A. Grimaldi). E’ head writer delle prime due serie Elisa di Rivombrosa (2003, regia di Cinzia Th. Torrini). Nel 2007 scrive per Antena 3 Los Borgia (regia di A. Hernandez). Nel 2009 collabora come story editor alla minisere Moana per SkyCinema (regia di A. Peyretti). Più recentemente per Raiuno, la serie Nero Wolfe (2015, regia R. Donna) e il film La cena di Natale (Regia di M. Ponti, 2016).

Oltre all’attività di sceneggiatore ha insegnato dal 2005 al 2011 alla Scuola di Serialità Televisiva (Centro Sperimentale, sede di Milano) e tiene corsi e seminari di sceneggiatura e serialità presso la Scuola Civica di Cinema Luchino Visconti di Milano, il Centro Sperimentale di Roma, l’Accademia Silvio D’Amico di Roma e la Scuola Holden a Torino.