Anna Gorio


Laureata in Lingue e Letterature straniere con tesi in Storia del cinema, diplomata alla Civica Scuola di Cinema di Milano con il cortometraggio “Prima e dopo il deserto”, di cui cura fotografia e montaggio, premio Filmmaker 1982, trasmesso da Rai3, dal 1983 ha lavorato con registi italiani e stranieri come montatore e responsabile della post-produzione per le maggiori case di produzione cinematografiche milanesi, (spot pubblicitari, documentari, cortometraggi). Dal 1993, in co-regia con Tonino Curagi, realizza anche documentari presentati a numerosi festival cinematografici, tra i quali: “Dolenti compagni di viaggio” (1995), premio al 13° Torino Film Festival, trasmesso dalla Televisione Svizzera Italiana (TSI); “Malamilano” (1997), premio al 23° festival internazionale del film turistico e al 4° Premio Libero Bizzarri, trasmesso da TSI, Planete e History Channel; “Io sono invisibile” (2000), trasmesso da Tele+ e Planete; “Occhi di ragazza” (2000), premio “Planete” a Filmmaker 2000 e all'8° Premio Libero Bizzarri; “Il mondo alla rovescia: appunti sul cabaret milanese” (2002), trasmesso da Tele+ e Sky, in concorso al 44° Festival dei Popoli di Firenze; “Via San Dionigi, 93: storia di un campo rom” (2007), in concorso al 48° Festival dei Popoli di Firenze e premio miglior documentario italiano al 2°Visioni Fuori Raccordo Film Festival di Roma; “Morando Morandini: non sono che un critico” (2009), premio miglior documentario al 13° Parma Video Film Festival.
Dal 1998 insegna montaggio presso la Civica Scuola di Cinema di Milano e dal 2006 ha tenuto laboratori di montaggio per la Laurea Magistrale di Cinema Televisione e Nuovi Media presso l'Università IULM.