Daniela Persico


Critica cinematografica e programmatrice, vive a Milano. Laureata in Lettere e Filosofia, ha conseguito il Master in Critica e Comunicazione del Cinema presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Ha iniziato a collaborare con il Locarno Film Festival nel 2013, curando l’evento primaverile L’immagine e la parola e seguendo diversi ambiti del Festival nelle scorse edizioni, come la direzione editoriale, la Critic’s Academy e il Q&A.

Ha scritto recensioni di film per il quotidiano la Repubblica e attualmente scrive per il quotidiano luganese Il Giornale del Popolo. Collabora inoltre con Lo Straniero, mensile culturale curato da Goffredo Fofi, e Panoramiques, rivista cinematografica edita sia in italiano che in francese. È la fondatrice del quadrimestrale di film online Filmidee (www.filmidee.it), dedicato alla nuova cinefilia. È nel consiglio di amministrazione della rivista culturale svizzera Cenobio.

È presidente dell’associazione Filmidee, di cui dirige la rivista e la Summer School in Sardegna. Fa parte del comitato di selezione del Lovers Film Festival – LGBTQI New Vision di Torino, del IsReal – Festival di cinema del reale di Nuoro e, a partire dal 2019, della Berlin Critics Week – Woche der Kritik. È selezionatrice e responsabile per gli eventi speciali del Festival del Film di Locarno.

Autrice di monografie dedicate a Claire Simon, Wang Bing, Ross McElwee ed Emmanuel Carrère e di Cinema is not dead. We are (2015) e To The Wonder. I nuovi visionari (2016), dedicati alla critica cinematografica, nel 2009 ha firmato il mediometraggio Et mondana ordinare e nel 2013 è stata assistente alla regia di Alina Marazzi per Tutto parla di te, film per il quale ha partecipato anche alla stesura della sceneggiatura.

Negli anni ha seguito e aiutato diversi giovani registi italiani nello sviluppo dei loro film.