Alina Marazzi


Alina Marazzi è regista di documentari e film. La sua formazione cinematografica avviene a Londra negli anni 80. Successivamente alterna la regia di documentari per la televisione, il lavoro di aiuto regista per il cinema, la collaborazione con alcune realtà artistiche (Studio Azzurro, Fabrica) , e il coinvolgimento con altre realtà sociali (laboratori video in carcere). Un’ora sola ti vorrei (2002) è il suo primo film documentario d’autore, fondativo della sua poetica, realizzato interamente con filmati di famiglia; in seguito realizza Per Sempre e il lungometraggio di montaggio Vogliamo anche le rose, che entrambi proseguono l’indagine del femminile al centro anche del suo ultimo film di finzione , Tutto parla di te con Charlotte Rampling. Recentemente ha realizzato la drammaturgia video dell’opera lirica contemporanea Il Sogno di una cosa con musica di Mauro Montalbetti e regia di Marco Baliani. Confini è il suo ultimo corto, che accosta filmati d’archivio della Grande Guerra ai versi poetici di Mariangela Gualtieri.