Valerio Jalongo


Laureato in Filosofia, ha frequentato la Scuola di Cinema Gaumont e la University of Southern California a Los Angeles. Premio De Sica per Dreamcity, girato a Los Angeles, con Messaggi quasi segreti realizza il suo primo lungometraggio, Miglior film al Festival Internazionale Scrittura e Immagine 1997.

Nel 2001 guida un gruppo di scrittura creativa nel carcere di Rebibbia, e nel 2003 realizza Sulla mia pelle. Il film, interpretato da Ivan Franek e Donatella Finocchiaro, in concorso al Festival Internazionale di Torino e al Festival Internazionale di Bangkok, ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui: Menzione speciale al Festival di Villerupt, Primo premio al Festival di Napoli, Miglior film al Festival dell’AltroCinema, Miglior film al Levantefilmfest di Bari, Premio della Giuria a Storie di Cinema 2005.

Dal 2007 lavora al documentario Di me cosa ne sai un’inchiesta sul grande cinema italiano e sulla mutazione culturale dagli anni Settanta al presente. Negli stessi anni scrive e realizza La scuola è finita, interpretato da Valeria Golino e Vincenzo Amato e presentato in concorso al Festival di Roma 2010 e al Festival di Montreal nello stesso anno. Il film documentario su arte e scienza Il senso della bellezza girato al CERN di Ginevra, è stato presentato in concorso al Festival Visions du Réel 2017 a Nyon, selezionato tra i 20 migliori documentari europei al Prix Europa 2017 a Berlino, a Visioni dal Mondo Milano 2017 come film di apertura del festival e in numerosi altri festival internazionali. Presentato da oltre 150 scienziati nei cinema italiani e svizzeri, è rimasto in programmazione per oltre sei mesi.