CORSI BREVI / CORSI PER GIORNALISTI

Reportage in zone a rischio

La sicurezza nei reportage e servizi all’estero

Descrizione Corso

Docente: Giampaolo Musumeci

Date del corso:

La sicurezza nei reportage e servizi all’estero in zone a rischio e di conflitto.
Strumenti, comportamenti, conoscenza per lavorare meglio e in sicurezza.
L’incontro mira a preparare pur in maniera basilare i giornalisti a muoversi e lavorare in zone a rischio o di guerra.
Teatri come Afghanistan, Libia, Iraq, ma anche paesi balcanici durante i poderosi flussi migratori richiedono attenzione e preparazione.
Anche una manifestazione di piazza in Italia può aprire scenari in cui la sicurezza è messa a rischio.
Ecco quindi come prepararsi: dai contatti in loco, all’attrezzatura, dall’abbigliamento al comportamento, nulla può essere lasciato al caso.
Di seguito in sintesi alcune delle tematiche che verranno affrontate.
1) Analisi del teatro, valutazione rischi
2) Corso di primo soccorso: dove farlo e perché
3) Rapporti con ambasciate / militari
4) Abbigliamento, lo zaino di sopravvivenza
5) Comportamento e relazione con gli altri. Cenni di Pnl, tecnica del “grey man"
6) Come ridurre il rischio rapimento
7) Comunicazione: telefono satellitare e radio motorola
8) Presentazione di alcuni casi concreti personalmente vissuti e dibattito
9) Domande.

Docente
Giampaolo Musumeci

Filmaker, fotografo, giornalista, conduttore radiofonico, si occupa di immigrazione, attualità internazionale e conflitti dimenticati, soprattutto in Africa.
Ha lavorato in Somalia, ha intervistato esponenti dell'Ira in Irlanda, ha seguito il Generale ribelle Nkunda durante la guerra in Congo nel 2008, ha raggiunto i ribelli rwandesi dell'FDLR nella foresta congolese nel 2010, ha raccontato la crisi Libica nel 2011.
Ha collaborato con Sky Tg24, Channel 4, Rainews24, Raitre, Vanguardia, Die Zeit, Radio24, la Radio Svizzera Italiana e Radio France International. Ha diretto e girato per Mtv una serie di documentari sui giovani di Belfast e uno in Afghanistan. Ha lavorato anche in Nigeria, Yemen, Libano.
Ha scritto per Chiarelettere Confessioni di un trafficante di uomini inchiesta sul business dell’immigrazione e di chi organizza i viaggi della speranza. Il libro è stato tradotto in sei paesi nel mondo.
È stato autore e filmaker de L’erba dei Vicini con Beppe Severgnini, è filmaker per Politics con Gianluca Semprini, entrambi su Raitre.
Quando non è in giro per il mondo, vive a Milano. Con un feticcio africano sulla scrivania.

Info

Data: giovedì 25 gennaio 2018, ore 18:00-22:00

Sede: Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, viale Fulvio Testi 121, Milano

M5 linea Lilla – fermata Bicocca

Durata: 4 ore

Crediti OdG: 4 cfu

Quota individuale: 30,00 euro

Partecipanti: da min. 20 a max. 100 (attivazione con un minimo di 20 iscritti)

Chiusura iscrizioni: 23 gennaio 2018

Modalità di iscrizione e pagamento

I giornalisti interessati dovranno iscriversi all’evento sul S.I.Ge.F dell’Ordine dei Giornalisti al seguente link: clicca qui

Per poter partecipare al corso è necessario ultimare l'iscrizione e il pagamento tramite la piattaforma informatica di Fondazione Milano utilizzando il seguente link: http://www.fondazionemilano.eu/scm_preiscrizioni/pgaccessoMail.aspx?oggettovendita=2777&identificativo=&annoscolastico=2017

Il pagamento va effettuato tramite il MAV generato al termine del processo di iscrizione.

Saranno ammessi al corso solo coloro che avranno effettuato il pagamento.
Qualora non venisse raggiunto il numero minimo di partecipanti richiesti, la quota d’iscrizione verrà rimborsata (al netto delle commissioni bancarie).

Per supporto all’iscrizione scrivere a gestione.iscrizioni@fondazionemilano.eu

Contatti

giornalisti@fondazionemilano.eu

Ordine Dei Giornalisti